Women 2021: dal cielo alle tenebre

Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele - Apertura straordinaria 16 ottobre 2021, ore 16.30-20.30

Data:
13 Ottobre 2021

Women 2021: dal cielo alle tenebre

Sabato 16 ottobre 2021, il Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele effettuerà un’apertura straordinaria dalle ore 16.30 alle 20.30, con una visita guidata alle collezioni alle 17.00.

Seguirà alle ore 18.00 la presentazione del libro “Trilogia delle donne dell’acqua: Medea, Penelope, Didone” di Marilena Lucente, primo appuntamento della rassegna Women 2021: dal cielo alle tenebre – Medea, Penelope, Didone, Sylvia Plath, organizzata in collaborazione con l’associazione Mo’Art, la Regione Campania, il Comune di Eboli, il MOA Museum of Operation Avalanche e l’Associazione Sophis.

È al mare e al mito greco che Marilena Lucente si è da tempo rivolta per esplorare un mistero ancora vasto e in larga parte sconosciuto, cioè l’identità femminile nel suo rapporto con il tempo e la storia. In queste tre brevi prose, Medea, Didone e Penelope prendono la parola per raccontare cos’è stato, per loro, il mare infinito e vicino. Medea, la prima donna ad attraversato a bordo di una nave, si è fatta straniera e assassina per un uomo che solo grazie a lei ha potuto affermare se stesso: proprio per questo, però, si vede respinta al di là del mare, scacciata da una terra dove già era straniera Penelope, che Ulisse aveva portato a Itaca, attende circondata dal mare: l’uomo che vaga sul mare le ha lasciato unicamente un’attesa da colmare e difendere, perché anche l’inganno viene dal mare, assieme alla speranza e alla gioia. A Didone, che viveva in un lutto perenne sulla riva del mare, un uomo giunto dal mare riesce a donare un nuovo presente, ma le nega il futuro promesso fuggendo sul mare.

Tre prose chiare e dense, che del mare accolgono in sé l’oscillare incessante, la luminosità che riflette i colori del cielo senza rinunciare alle proprie sfumature e la capacità di donare simboli, immagini e allusioni sempre nuove. Le donne del mito acquistano vita e prendono voce; il mare, intanto, separa e unisce, genera e uccide, inghiotte e sostiene, riconduce e disperde. Dalla superficie delle onde e delle parole, il lettore vede affiorare i volti delle donne che ha conosciuto da sempre, tutt’uno con il mistero delle profondità: simboli e presenze si identificano gli uni con gli altri. Le brevi poesie che aprono il volume e che, a sorpresa, lo chiudono, vengono a posarsi come gabbiani sulla vastità delle riflessioni che questi tre racconti hanno saputo suscitare.

Marilena Lucente è docente di materie letterarie a Caserta. Dottore di ricerca in pedagogia, si occupa di educazione attraverso il cinema, il teatro e la narrazione. Le sue ricerche ed esperienze hanno prodotto numerosi saggi di pedagogia, didattica e monografie. Ha raccontato la scuola nel suo primo testo di narrativa “Scritto sui banchi” (Cargo 2005) e negli articoli della rivista Insegnare del CIDI (Centro Iniziativa Democratica degli Insegnanti). Alla città e alle donne sono invece dedicati i libri “Di dove sei” (Cargo 2007), “Le giocatrici. Lotto, bingo e słot machine” (Edizioni Spartaco, 2014), oltre che numerosi racconti pubblicati in raccolte e antologie. Ha scritto per il teatro e i suoi lavori sono stati messi in scena con successo dalla Compagnia Teatrale Mutamenti/Teatro Civico 14 di Caserta. Con AnimaMundi ha pubblicato il libro autobiografico “E poi torna alla luce con i suoi canti” (2018). Da molti anni conduce, in diversi contesti formativi, laboratori di scrittura creativa con adulti, per conoscere ed esplorare la bellezza delle parole e la ricchezza delle storie che abitano ogni vita.

Che cosa è Women? Women è un progetto artistico e culturale che scandaglia le problematiche legate al mondo femminile. Punto di partenza di tale percorso è la volontà di esplorare i tanti volti delle donne che nei diversi settori della narrativa, dell’arte, della fotografia e della cultura hanno lasciato un segno. Tessera dopo tessera si è andato componendo in questi anni il mosaico di una società in cui le donne hanno giocato un ruolo fondamentale e Women vuole essere una riflessione sulla donna, sulla sua fragilità, sulla sua parte più oscura. Un progetto interamente dedicato all’esaltazione della figura femminile e al contrasto della violenza di genere.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria (320 3715486 o info@moamuseum.it). Sarà necessario esibire la Certificazione verde Covid, o certificazione equivalente (le disposizioni non si applicano ai minori di 12 anni), obbligatorio indossare la mascherina.

Programma

16.30 Apertura Museo

17.00 Visita guidata alle collezioni del ManES

18.00 Presentazione del libro “Trilogia delle donne dell’acqua – Medea, Penelope e Didone” di Marilena Lucente

Saluti
Ilaria Menale, Direttore ManES,
Marco Botta, Presidente MOA

Dialogheranno con l’Autrice
Ilaria Menale, Direttore ManES
Luigi Nobile, Direttore artistico MOA

Reading di Gilda Ciao

Info
Museo archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele
Piazza San Francesco, 1 – Eboli (SA)
(+39) 0828 332684 | drm-cam.eboli@beniculturali.it
www.musei.campania.beniculturali.it | www.facebook.com/museoarcheologicoeboli | twitter.com/Museo_Eboli



condividi, invia, copia link, stampa (Instagram, Youtube e Snapchat non permettono condivisioni da url)

Ultimo aggiornamento

13 Ottobre 2021, 13:29