Arti Decorative

Certosa e Museo di San Martino

Arti Decorative

L’esposizione nella sezione dedicata ai manufatti d’arte decorativa comprende le raccolte storiche del Museo (le donazioni Bonghi, Savarese, Ricciardi, Ruffo di Bagnara): maioliche, porcellane, vetri, specchi e oggetti preziosi come l’avorio o il corallo, dal XVI al XIX secolo. Di particolare rilievo è il monumentale gruppo del Carro di Apollo. Tra le porcellane della Fabbrica di Capodimonte (1741-1759), pezzi pregiati come la Tabacchiera a conchiglie di mare.

La maggior parte delle porcellane è di provenienza francese, decorate poi a Napoli da Raffaele Giovine, con vedute della città e del Regno o con figure con costumi popolari. Una sala è dedicata alle maioliche di Castelli, dal caratteristico repertorio figurativo bliblico, mitologico o allegorico. Seguono la collezione dei biscuit della Real Fabbrica della Porcellana di Napoli (1771-1806) e la raccolta di vetri, che comprende la produzione di Murano a partire dal secolo XV.

 

continua:  Museo dell’Opera



condividi, invia, copia link, stampa (Instagram, Youtube e Snapchat non permettono condivisioni da url)

Ultimo aggiornamento

3 Giugno 2021, 15:52