La fondazione della Certosa: i protagonisti

 

La Certosa di San Giacomo a CapriEnglish

La fondazione della Certosa: i protagonisti

Prima di lasciare la Certosa, possiamo scoprire i protagonisti della sua fondazione raffigurati nella lunetta all’esterno della chiesa. Al centro è raffigurata la Vergine in trono, avvolta in un manto ampio, con il Bambino in piedi sulle sue gambe nell’atto di benedire. Inginocchiati, ai lati della Vergine, sono ritratti i fondatori della Certosa: Giacomo Arcucci e la regina Giovanna I d’Angiò.

A destra il conte, committente dell’opera, con lunga barba bianca, indossa un cappello ed è raffigurato nell’atto di offrire il modello della chiesa. Alle sue spalle sono riconoscibili i figli Francesco e Jannuccio.

A sinistra è raffigurata la regina Giovanna I, donna di rara bellezza e di fascino irresistibile, protettrice e benefattrice dei certosini. La regina reca una corona sul capo ed indossa una gonnella azzurra disseminata di gigli d’oro angioini. Alle sue spalle le due donne, che indossano il velo muliebre e vesti bianche, sono identificabili con le due mogli dell’Arcucci: Margherita di Sanseverino e Muretta Valva.

In secondo piano ed in piedi compaiono San Giacomo con il mantello e il bastone del pellegrino e San Giovanni Battista, individuabile per la pelle di animale che lo ricopre e per il cartiglio su cui vi era la scritta «Ecce Agnus Dei».

Nel sottarco è raffigurata al centro la colomba bianca, simbolo dello Spirito Santo, circondata da raggi di luce dorata. La composizione è infine arricchita dalla presenza di sei coppie di angeli che suonano strumenti musicali medievali: un’arpa, un liuto, una viella, un salterio e due organi portativi.

 

 


 

The Certosa di San Giacomo in CapriItaliano

The Foundation of the Certosa: The Protagonists

Before leaving the Certosa, a last discovery to be made is an image of the three founding figures, painted in the lunette outside the church. The enthroned Virgin is central in the image, wrapped in ample mantle, with the Child standing upright, in an act of blessing. The founders of the Certosa, Giacomo Arcucci and Queen Joanna I of Anjou, are portrayed kneeling on each side of the Virgin.

On the right, the count, patron of the work, with a long white beard, is wearing a hat and shown in the act of offering the model of the Church. Behind him we can recognise his sons, Francesco and Jannuccio.

On the left is Queen Joanna I, a woman of rare beauty and irresistible charm, protectress and benefactor of the Carthusians. The Queen wears a crown and a blue skirt strewn with Angevin golden lilies. Behind her, two veiled women, wearing white robes, are identifiable with the two wives of Arcucci: Margherita di Sanseverino and Muretta Valva.

Saint James, with the pilgrim’s mantle and stick, is shown in the background. With him is St. John the Baptist, identifiable by the animal skin that covers him and by the cartouche with the inscription “Ecce Agnus Dei”.

A white dove, symbol of the Holy Spirit, is shown centrally on the interior face of the arch, surrounded by rays of golden light. Finally, the composition is enriched by the presence of six pairs of angels playing medieval musical instruments: a harp, a lute, a vielle, a salterio and two portative organs.



condividi, invia, copia link, stampa (Instagram, Youtube e Snapchat non permettono condivisioni da url)

Ultimo aggiornamento

25 Luglio 2021, 21:14