La fondazione della Certosa: i protagonisti

La Certosa di San Giacomo a Capri

La fondazione della Certosa: i protagonisti

Prima di lasciare la Certosa, possiamo scoprire i protagonisti della sua fondazione raffigurati nella lunetta all’esterno della chiesa. Al centro è raffigurata la Vergine in trono, avvolta in un manto ampio, con il Bambino in piedi sulle sue gambe nell’atto di benedire. Inginocchiati, ai lati della Vergine, sono ritratti i fondatori della Certosa: Giacomo Arcucci e la regina Giovanna I d’Angiò.

A destra il conte, committente dell’opera, con lunga barba bianca, indossa un cappello ed è raffigurato nell’atto di offrire il modello della chiesa. Alle sue spalle sono riconoscibili i figli Francesco e Jannuccio.

A sinistra è raffigurata la regina Giovanna I, donna di rara bellezza e di fascino irresistibile, protettrice e benefattrice dei certosini. La regina reca una corona sul capo ed indossa una gonnella azzurra disseminata di gigli d’oro angioini. Alle sue spalle le due donne, che indossano il velo muliebre e vesti bianche, sono identificabili con le due mogli dell’Arcucci: Margherita di Sanseverino e Muretta Valva.

In secondo piano ed in piedi compaiono San Giacomo con il mantello e il bastone del pellegrino e San Giovanni Battista, individuabile per la pelle di animale che lo ricopre e per il cartiglio su cui vi era la scritta «Ecce Agnus Dei».

Nel sottarco è raffigurata al centro la colomba bianca, simbolo dello Spirito Santo, circondata da raggi di luce dorata. La composizione è infine arricchita dalla presenza di sei coppie di angeli che suonano strumenti musicali medievali: un’arpa, un liuto, una viella, un salterio e due organi portativi.



condividi, invia, copia link, stampa (Instagram, Youtube e Snapchat non permettono condivisioni da url)

Ultimo aggiornamento

4 Giugno 2021, 15:48