GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO – Sabato 25 e domenica 26 settembre 2021. Le iniziative della Direzione regionale Musei Campania

Sabato 25 e domenica 26 settembre 2021

Data:
22 Settembre 2021

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO – Sabato 25 e domenica 26 settembre 2021. Le iniziative della Direzione regionale Musei Campania

Napoli, 22 settembre 2021 – Sabato 25 e domenica 26 settembre 2021 torna il consueto appuntamento con le Giornate Europee del Patrimonio, la grande manifestazione culturale organizzata su iniziativa del Consiglio d’Europa in collaborazione con la Commissione UE, promossa in Italia dal Ministero della Cultura per il tramite della Direzione generale Musei.

Il tema scelto per l’edizione di quest’anno, “Heritage: All inclusive”, vuole essere una riflessione sulla partecipazione inclusiva al patrimonio culturale per tutti i cittadini, senza distinzioni, condivisa dai Paesi aderenti alla manifestazione.

La Direzione regionale Musei Campania insieme ai suoi musei e luoghi della cultura partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio, promuovendo iniziative ed eventi in tutta la regione, organizzati in collaborazione con enti e associazioni del territorio in una prospettiva di rete culturale inclusiva e diffusa.

All’insegna dello slogan “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”, saranno organizzate – nel pieno rispetto delle norme di sicurezza previste dall’emergenza sanitaria ancora in corso – aperture straordinarie e iniziative nei musei della rete campana, cui si accederà con orari e costi ordinari nelle giornate del 25 e del 26 settembre, mentre la sera del 26 le aperture serali avranno il costo simbolico di 1 euro (eccetto le agevolazioni e gratuità previste per legge).

Tutti gli appuntamenti sono pensati e realizzati per promuovere la conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale campano nel segno dell’accessibilità e di un’inclusione sociale sempre più rafforzata e condivisa.
Così, visite guidate, presentazioni e incontri sul tema, laboratori e attività didattiche, spettacoli, performance artistiche ed esposizioni temporanee saranno al contempo l’occasione per partecipare alla grande festa europea delle GEP e per aprire spunti di riflessione e condividere azioni di sensibilizzazione sulla partecipazione inclusiva al patrimonio culturale.

Tutte le informazioni sulle iniziative in programma sono disponibili sul sito della Direzione regionale Musei Campania (musei.campania.beniculturali.it) e nella sezione dedicata del sito MiC (cultura.gov.it/gep2021), oltre che sui social dei luoghi della cultura aderenti.

Gli hashtag ufficiali per seguire e partecipare on line alla manifestazione sono: #GEP2021 #patrimonioculturaletuttiinclusi #EuropeanHeritageDays #EHDs #inclusione #accessibilità

Programma delle iniziative

NAPOLI

Certosa e Museo di San Martino
Sabato 25 settembre 2021, ore 11.00
IncontrArti
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Certosa e Museo di San Martino dà inizio al nuovo ciclo di appuntamenti del progetto “IncontrArti”, rivolto agli immigrati e a tutti coloro che abbiano voglia di sperimentare un nuovo modo di incontro e di scambio fra le culture. Il museo come contact zone, spazio in cui popolazioni geograficamente, storicamente e culturalmente distanti stabiliscono nuove relazioni attraverso una narrazione condivisa. Il museo con le sue collezioni potrà quindi diventare occasione per raccontare e scambiare altre storie, quelle personali, ordinari o eccezionali spaccati di vita quotidiana. Gli incontri sono organizzati dal Servizio Educativo del Museo in collaborazione con le Associazioni Scuola di Pace e Arcipelago della Solidarietà. L’ingresso è gratuito per i prenotati, max 20 persone (prenotazioni: accoglienza.sanmartino@beniculturali.it).
Info: Largo San Martino 5, Napoli | +39 081 2294503 | accoglienza.sanmartino@beniculturali.it

Museo Duca di Martina in Villa Floridiana
Sabato 25 settembre 2021, ore 17.30-20.30: Apertura serale straordinaria | ore 18.30: Mediterranean Flavours, concerto
Sabato 25 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il Museo Duca di Martina effettuerà un’apertura straordinaria serale dalle 17.30 alle 20.30 (ultimo ingresso da via Cimarosa ore 19.15, ultimo ingresso al Museo ore 19.30). Sarà possibile visitare le collezioni del Museo, che conserva dal 1931 una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative, costituite da oltre seimila opere di manifattura occidentale ed orientale databili dal XII al XIX secolo, il cui nucleo più cospicuo è costituito dalle ceramiche. In occasione della serata, alle ore 18.30 nel Salone delle feste sarà inaugurata la X stagione di “Concerti in Floridiana”, rassegna musicale a cura dell’Associazione musicale Golfo mistico in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania. La chitarra di Michele Di Fulvio eseguirà musiche di celebri compositori e musicisti, tra cui Pat Metheny, Antonio Carlos Jobim, Astor Piazzolla. La partecipazione al concerto è compresa nel biglietto di ingresso al museo. Posti limitati (max 40 persone), si consiglia la prenotazione: mail golfo.mistico@gmail.com, tel. +39 329 7777975.
Info: Via Domenico Cimarosa 77, Napoli | +39 081 5788418 | drm-cam.martina@beniculturali.it

Castel Sant’Elmo
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.30-22.30
Apertura straordinaria serale
Sabato 25 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, Castel Sant’Elmo effettuerà un’apertura straordinaria serale, dalle 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso ore 21.30), al costo simbolico di 1 euro.
Info: Via Tito Angelini 22, Napoli | +39 081 2294456 | drm-cam.santelmo@beniculturali.it

Certosa e Museo di San Martino
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.30-22.30: Apertura serale straordinaria | ore 20.30: Concerto dell’Ensemble Barocco Accademia Reale “Le Sinfonie e Sonate Napolitane a due violini, violoncello e basso”
Sabato 25 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Certosa e Museo di San Martino effettuerà un’apertura straordinaria serale, dalle 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso ore 21.30), al costo simbolico di 1 euro. Sarà possibile visitare gli ambienti annessi alla Chiesa, il Quarto del Priore , la Sezione presepiale e la nuova sala espositiva dedicata alla Cona dei Lani, recentemente allestita ed aperta al pubblico.
In occasione della serata, alle ore 20.30 l’Ensemble Barocco Accademia Reale, diretto dal M.° Giovanni Borrelli, eseguirà il concerto “Le Sinfonie e Sonate Napolitane a due violini, violoncello e basso”, con musiche di Michele Mascitti, compositore formatosi a Napoli nel primo Settecento. L’iniziativa è parte del progetto La Scuola Musicale Napoletana X edizione, a cura dell’Associazione Culturale Accademia Reale, con il partenariato della Direzione regionale musei Campania. Con strumenti antichi e interpretazioni filologiche, il progetto mira a salvaguardare dall’oblio il ricco patrimonio culturale e musicale campano del periodo barocco. La partecipazione al concerto è compresa nel biglietto di ingresso ridotto al museo, con prenotazione obbligatoria alla mail: accademiareale@gmail.com.
Info: Largo San Martino 5, Napoli | +39 081 2294503 | accoglienza.sanmartino@beniculturali.it

Museo Diego Pignatelli Aragona Cortes
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.30-22.30: Apertura serale straordinaria | ore 20.30: “Villa Pignatelli da dimora aristocratica a museo”, visita guidata
Sabato 25 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il Museo Diego Pignatelli Aragona Cortes effettuerà un’apertura straordinaria serale, dalle 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso ore 21.30), al costo simbolico di 1 euro. Alle 20.30 la visita guidata “Villa Pignatelli da dimora aristocratica a museo” svelerà ai visitatori la storia della villa ottocentesca, abitata dagli Acton, dai Rothschild e dai principe Pignatelli, fino a quando nel 1955 la dimora, per volere dell’ultima erede Rosina Pignatelli, venne donata allo Stato assieme a tutti gli arredi e alle opere in essa contenute. La partecipazione alla visita è compresa nel biglietto di ingresso al museo (max 15 partecipanti fino ad esaurimento posti), acquistabile dalle ore 19.30 in sede.
Info: Riviera di Chiaia 200, Napoli |+39 081 7612356 | drm-cam.pignatelli@beniculturali.it

Certosa di San Giacomo
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.00-22.00: Apertura straordinaria serale | ore 19.00: “Novecento”, spettacolo teatrale
Sabato 25 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Certosa di San Giacomo effettuerà un’apertura straordinaria serale, dalle 19.00 alle 22.00 (ultimo ingresso ore 21.30), al costo simbolico di 1 euro. In occasione della serata, alle ore 19.00 sarà presentato “Novecento”, monologo teatrale scritto da Alessandro Baricco e interpretato da Paolo Cresta, che condurrà lo spettatore all’interno di una vicenda dal carattere storico, che si eleva tuttavia a una dimensione esistenziale. L’iniziativa nasce dal progetto che il Rotary Club Isola di Capri dedica al racconto del mare, in collaborazione con l’Ufficio dei servizi educativi della Certosa di San Giacomo. La partecipazione all’evento è compresa nel biglietto ridotto della Certosa. Prenotazione obbligatoria solo per la partecipazione allo spettacolo teatrale: info@almanieventicapri.it, +39 336889520.
Info: Via Certosa, Capri (NA) | +39 081 8376218 | drm-cam.sangiacomocapri@beniculturali.it

Certosa e Museo di San Martino
Domenica 26 settembre 2021, ore 10.00
Vendemmia in Certosa
Domenica 26 settembre si rinnova l’appuntamento nei giardini della Certosa di San Martino con la tradizionale vendemmia delle deliziose uve biologiche degli antichi ceppi cornicella e catalanesca. Realizzata lungo il bellissimo pergolato di viti che consente una passeggiata e un punto di osservazione spettacolare e privilegiato sulla città, la manifestazione è accompagnata dai canti popolari e dai suoni delle tammorre del maestro Francesco Manna, dall’assaggio dei prodotti tipici ancora offerti dall’area a verde che circonda la Certosa e del succo d’uva appena torchiato. Dalle ore 10.30 alle ore 12.30 il Servizio Educativo del Museo realizzerà un laboratorio didattico dedicato ai più piccoli per una simulazione dell’esperienza della vendemmia tra raccolta, trasporto e pigiatura. La partecipazione è con il biglietto del museo, prenotazione obbligatoria del solo laboratorio alla mail accoglienza.sanmartino@beniculturali.it, indicando nome, cognome ed età del bambino. La manifestazione è realizzata in collaborazione con ADR – Arte del restauro s.r.l. e con il contributo dell’Associazione Amici di Capodimonte.
Info: Largo San Martino 5, Napoli | +39 081 2294503 | accoglienza.sanmartino@beniculturali.it

Castel Sant’Elmo
Domenica 26 settembre 2021, ore 10.30
Conti e Racconti In Versi Diversi
Domenica 26 settembre, a partire dalle ore 10.30, il Castello diventerà una grande piazza dell’accoglienza: in linea con la tematica delle GEP 2021, “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”, la fortezza si trasformerà in un luogo inclusivo pronto ad accogliere le varie realtà napoletane e campane che lavorano sull’inclusione sociale. L’evento dal titolo “Conti e Racconti In Versi Diversi”, accoglierà Enti, Associazioni e Centri che da anni lavorano sul tema dell’inclusione e dell’integrazione e che, per l’occasione, racconteranno la loro esperienza. Racconti, letture e proposte saranno la struttura di un dialogo aperto e condiviso per vivere un patrimonio culturale inclusivo. Tra i protagonisti, il collettivo di Politica Poetica della Linea del Cuore del DSM – Distretto Uco 25/26 Centro Diurno di Riabilitazione psicosociale Fiera dell’Est dell’ASL Na 1 Centro. Tra i narratori esperienziali saranno presenti: il Centro Servizi per il volontariato di Napoli, Il WWF Oasi Riserva Naturale Cratere degli Astroni, Associazione Aps Nakote, Associazione Odv Asfodelo, il Liceo Musicale Margherita di Savoia, insieme ad artisti e attori. L’appuntamento è alle 10.30 davanti alla Chiesa di Sant’Erasmo in Piazza d’Armi, dove darà inizio alla giornata il concerto di flauti del Liceo Musicale Margherita di Savoia diretto dal M° Edoardo Ottaiano. A seguire, i primi “Cunti napoletani”, racconti in italiano con letture in lingua polacca e persiana, e alcune testimonianze di progetti di inclusione e in squadra con enti e istituzioni statali, che offriranno spunti di riflessione per ampliare l’offerta di fruizione ai beni culturali a tutte le “categorie” sociali. Per l’occasione saranno esposti lavori pittorici di Tommaso Moscarelli, utente del Centro Diurno Fiera dell’Est e protagonista insieme al suo gruppo di amici del progetto “La linea del cuore” di Elena Primicile Carafa, che cura e coordina l’evento. La partecipazione è con il biglietto di ingresso.
Info: Via Tito Angelini 22, Napoli | +39 081 2294456 | drm-cam.santelmo@beniculturali.it

Museo Diego Pignatelli Aragona Cortes
Domenica 26 settembre 2021, ore 10.30
In carrozza! Si parte
Domenica 26 settembre alle ore 10.30, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il Museo Diego Pignatelli Aragona Cortes propone una visita guidata al Museo delle Carrozze, uno dei musei di carrozze più importanti in Europa, che espone e conserva vetture donate dal marchese Mario D’Alessandro di Civitanova oltre che da altri aristocratici napoletani. La visita illustrerà le vetture più particolari della collezione, ma soprattutto l’arte dei carrozzieri napoletani e dei numerosi artigiani che, non solo in Italia, diedero lustro a questa rinomata attività. La partecipazione alla visita è compresa nel biglietto di ingresso al Museo (max 15 partecipanti fino ad esaurimento posti), acquistabili temporaneamente nei ticket point di Palazzo Reale di Napoli e di Castel Sant’Elmo oppure online su coopculture ( https://www.coopculture.it/en/products/ticket-for-museo-pignatelli-cortes/).
Info: Riviera di Chiaia 200, Napoli |+39 081 7612356 | drm-cam.pignatelli@beniculturali.it

Museo storico archeologico di Nola
Domenica 26 settembre 2021, ore 10.30
La poetica del colore
Domenica 26 settembre alle 10.30, in occasione delle GEP, al Museo storico archeologico di Nola sarà inaugurata la mostra “La poetica del colore”, visitabile fino al prossimo 31 ottobre, sulla vicenda artistica e la produzione pittorica di un artista nolano emigrato e recentemente scomparso, Antonio Napolitano, con l’esposizione anche di lavori inediti, concessi dalla famiglia. L’iniziativa nasce dalla collaborazione con l’Associazione Musa e l’Associazione Culturale Infiniti Mondi e prevede due momenti espositivi, uno presso il Museo storico archeologico di Nola, e un secondo, dedicato a stampe e incisioni, presso una galleria d’arte, nell’ambito di un progetto che vedrà una serie di appuntamenti incentrati sulla poetica pittorica di artisti che hanno dedicato la propria opera alla città di Nola e al suo territorio e che hanno trovato fortuna artistica in diversi ambiti e correnti artistiche internazionali, contribuendo alla nascita di percorsi culturali. Ingresso gratuito. Per garantire le previste misure di sicurezza, l’ingresso sarà contingentato a gruppi di max 20 persone alla volta.
Info: Via Senatore Cocozza 2, Nola (NA) | +39 081 5127184 | drm-cam.nola@beniculturali.it

Certosa di San Giacomo
Domenica 26 settembre 2021, ore 12.00 e 17.00
Ora et labora. La vita certosina tra silenzio, lavoro e preghiera
Domenica 26 settembre, per le Giornate Europee del Patrimonio, la Certosa di San Giacomo propone due visite guidate, a cura del Servizio educativo del museo, dedicate ai certosini e alla vita cenobitica secondo la regola dettata da San Bruno. Le visite, su prenotazione, sono comprese nel biglietto della Certosa e si svolgeranno alle ore 12.00 e 17.00, max 30 persone (per prenotare: drm-cam.sangiacomocapri@beniculturali.it , +39 081 8376218).
Info: Via Certosa, Capri (NA) | +39 081 8376218 | drm-cam.sangiacomocapri@beniculturali.it

CASERTA

Museo archeologico dell’antica Allifae
Sabato 25 settembre 2021, ore 9.00-20.00 | domenica 26 settembre 2021, ore 9.00-13-00
Miti e tradizioni dei Sanniti tra Allifae e Campochiaro
Sabato 25 settembre, dalle 9.00 alle 20.00, e domenica 26 settembre, dalle 9.00 alle 13.00, il Museo archeologico dell’antica Allifae propone un percorso di visite guidate itineranti alla scoperta del territorio dei Pentri tra Campania e Molise. Attraverso una sorta di “Ver sacrum” ideale che unirà Alife al tempio Italico di Campochiaro, i miti e le tradizioni dei Sanniti verranno presentati in varie tappe che includeranno oltre alla Allifae romana al Museo archeologico, il Monte Cila ed i suoi circuiti murari, le mura di epoca sannitica di Castello del Matese, il sito romano sannitico di Capo di Campo ed infine il Tempio di Ercole. L’iniziativa, ideata per promuovere la conoscenza del territorio nelle Giornate Europee del Patrimonio, è organizzata in collaborazione con il Museo civico “Raffaele Marrocco” di Piedimonte Matese e l’Associazione culturale Cuore Sannita di Piedimonte Matese. Partecipazione gratuita, prenotazione facoltativa: presidente@cuoresannita.it, +39 380 1874732.
Info: Piazza XIX Ottobre, Alife | +39 0823 787005 | drm-cam.alife@beniculturali.it

Anfiteatro campano
Sabato 25 settembre 2021, ore 18.00: Il SAI e “Accolti e Attivi” | ore 19.00-22.00: Apertura straordinaria serale | ore 20.00: Concerto per pianoforte a quattro mani
Sabato 25 settembre, per le Giornate Europee del Patrimonio, l’Anfiteatro campano e il Museo dei Gladiatori effettueranno un’apertura straordinaria serale dalle 19.00 alle 22.00 al costo simbolico di 1 euro, con ultimo ingresso alle 21.00. All’Anfiteatro campano le iniziative partono già dalle 19.00 con la presentazione del progetto “Accolti e Attivi”, in collaborazione con la cooperativa sociale Solidarci SCS, arricchita dalle testimonianze e dalle esperienze di collaborazione dei protagonisti del progetto “SAI”. Interverranno: Ida Gennarelli, direttrice dell’Anfiteatro campano e del Museo archeologico dell’antica Capua, Mara Vitiello, presidente della Cooperativa Solidarci, Aniello Zerillo, coordinatore del pro8etto Sai del Comune di Santa Maria Capua Vetere, Mauro Falardo, promotore di “Accolti e Attivi”, Nasser Hidouri, mediatore culturale. Alle 20.00, il “Concerto per pianoforte a quattro mani”, concerto di musica classica a cura dell’Archeoclub d’Italia sede di Santa Maria Capua Vetere, eseguito da Sabatino Cante e Antonio Avagliano, a cui seguirà una rassegna di arie d’opera e di canzoni classiche napoletane. Si esibiranno, inoltre, con un repertorio di canzoni classiche napoletane il tenore Enzo Errico e il soprano Gloria Vardaci. Info: +39 333 6448133, 333 3671209. La partecipazione agli eventi è compresa nel biglietto ridotto del circuito archeologico.
Info: Anfiteatro campano, Piazza I Ottobre 1860, Santa Maria Capua Vetere (CE) | +39 0823 844206 | drm-cam.museoanticacapua@beniculturali.it

Museo archeologico dell’antica Capua
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.30-22.30: Apertura straordinaria serale | ore 19.30: Il racconto dell’antica Capua tra le sale del Museo archeologico, visita guidata
Sabato 25 settembre, per le Giornate Europee del Patrimonio, il Museo archeologico dell’antica Capua effettuerà un’apertura straordinaria serale dalle 19.30 alle 22.30 al costo simbolico di 1 euro, con ultimo ingresso alle 21.00. Alle 19.30 visita guidata gratuita “Il racconto dell’antica Capua tra le sale del Museo archeologico”, a cura dell’Archeoclub di Santa Maria Capua Vetere. Per info e prenotazione visite: +39 0823 1831093, smcv.anfiteatro@artem.org. La partecipazione all’evento è compresa nel biglietto ridotto del circuito archeologico.
Info: Museo archeologico dell’antica Capua, Via Roberto d’Angiò 48, Santa Maria Capua Vetere (CE) | +39 0823 844206 | drm-cam.museoanticacapua@beniculturali.it

Anfiteatro campano
Domenica 26 settembre 2021, ore 11.30
Genius loci, inclusione tra antico e contemporaneo. Vernissage della mostra
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, domenica 26 settembre 2021 all’Anfiteatro campano sarà inaugurata la mostra “Genius Loci” del duo artistico TTOZOI, Stefano Forgione e Giuseppe Rossi. Il progetto GENIUS LOCI, patrocinato dal MiC e già realizzato alla Reggia di Caserta, al Parco Archeologico di Pompei e al Museo italo-americano di San Francisco, nasce dall’idea di realizzare opere d’arte direttamente nei luoghi della cultura e dell’arte, un esempio significativo nel campo sperimentale della pittura, poiché gli artisti creano le opere in situ con l’utilizzo di materie organiche su tele di juta lasciate a dimora per 40 giorni. Il processo ha avuto inizio il 28 agosto scorso nei sotterranei dell’Anfiteatro campano dove gli artisti hanno riposto le loro tele, sotto lo sguardo curioso dei visitatori, che hanno colto con grande interesse il progetto che mette in relazione l’antico e il contemporaneo, generando una forte interazione tra il luogo – i sotterranei dell’Anfiteatro campano, un intricato labirinto capace di evocare storie mitiche – e le forme impresse nelle tele, create dal gesto artistico. Percorso unico all’aperto con indicazioni. Il numero di visitatori sarà contingentato nel rispetto delle misure anti Covid 19 (25 persone max); raggiunto il numero massimo previsto, non saranno consentiti ulteriori accessi. L’accesso al Museo dei Gladiatori è consentito a 6 persone alla volta. Informazioni: biglietteria Anfiteatro campano, +39 0823 1831093, smcv.anfiteatro@artem.org.
Info: Anfiteatro campano, Piazza I Ottobre 1860, Santa Maria Capua Vetere (CE) | +39 0823 844206 | drm-cam.museoanticacapua@beniculturali.it

SALERNO

Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele
Sabato 25 settembre 2021, ore 17.30-20.30
pARTy time – Apertura straordinaria del #ManES
Sabato 25 settembre dalle 17.30 alle 20.30, con ultimo ingresso ore 20.00, il Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele effettuerà un’apertura serale straordinaria. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, lo straordinario patrimonio archeologico di Eboli e della Valle del Sele sarà godibile in un orario speciale ed inedito per invitare i visitatori a conoscere le storie più antiche del territorio attraverso i reperti archeologici cusotiditi, tra cui la Tomba 1 di loc. Santa Croce, con il particolare guttus sud dipinto, e l’Ermafrodita da Montedoro, recentemente esposti al pubblico.
Info: Piazza San Francesco 1 (Convento San Francesco), Eboli (SA) | +39 0828 332684 | drm-cam.eboli@beniculturali.it

Museo archeologico della Valle del Sarno
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.00-22.00| domenica 26 settembre 2021, ore 9.00-14.00
Inclusione & Condivisione. Racconti di ieri, racconti per tutti
Per le Giornate Europee del Patrimonio, sabato 25 settembre il Museo archeologico della Valle del Sarno effettuerà un’apertura straordinaria serale dalle 19.00 alle 22.00, con ultimo ingresso alle 21.30. Per l’occasione, anche nella mattina di domenica 26 settembre, dalle 9.00 alle 14,00 (ultimo ingresso alle 13.30) sarà esposto al pubblico il corredo rinvenuto in una sepoltura risalente al II secolo a.C., conservato nei depositi. Dalla tomba, portata alla luce all’esterno della cinta muraria dell’antica città di Nuceria Alfaterna e depredata in antico, provengono figurine in terracotta policroma, rivestite con sottili lamine d’oro.: fiori, foglie di acanto, amorini, teste di toro, sfere, anatre in volo e figure maschili nell’atto di trasformarsi in delfini, che ricordano l’Inno Omerico dedicato a Dionisio. L’esposizione sarà accompagnata da un video che racconterà ai più piccoli il mito di Dioniso e dei pirati. Ingresso gratuito, prenotazione facoltativa al tel. +39 081 941451 o all’indirizzo mail drm-cam.sarno@beniculturali.it.
Info: Via Cavour 7 (Palazzo Capua), Sarno (SA) | +39 081 941451 | drm-cam.sarno@beniculturali.it

Museo archeologico di Pontecagnano
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.30-22.30
Apertura straordinaria serale
Il Museo Archeologico di Pontecagnano partecipa anche quest’anno alle GEP con un ricco programma di attività destinato ad un ampio pubblico in linea con il tema generale “Patrimonio culturale: Tutti inclusi!”. Nella serata di sabato 26, in occasione dell’apertura straordinaria serale dalle 19.30 alle 22.30, con ultimo ingresso alle ore 22.00 e biglietto simbolico a 1 euro, sarà illustrata l’esposizione temporanea “Dalla parte dei bambini. Nuove scoperte per nuovi racconti” con approfondimenti e visite guidate. Prenotazione facoltativa al tel. +39 089 848181.
Info: Via Lucania, Pontecagnano Faiano (SA) | +39 089 848181 | drm-cam.pontecagnano@beniculturali.it

Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele
Domenica 26 settembre 2021, ore 9.00-13.00
Patrimonio: tutti inclusi! Una giornata all’insegna delle inclusioni, delle accessibilità, delle comunità
Domenica 26 settembre dalle 9.00 alle 13.00 (ultimo ingresso ore 12.30) nuova apertura straordinaria del ManES, che in occasione delle Giornate europee del Patrimonio diventa catalizzatore per una riflessione sul tema progetto di vita delle persone fragili (vita indipendente, durante e dopo di noi, qualità di vita). Dalle 9.30 alle 11.15 il Museo accoglierà comunità, territorio e associazioni per un incontro dal titolo “Tutti inclusi?”. Seguiranno, dalle 11.30 alle 12.30, laboratori a cura delle associazioni partecipanti. La giornata continuerà all’insegna della rete che dal museo si estende sul territorio con una visita guidata alle Antiche Fornaci (ore 16.00-18.00).
Info: Piazza San Francesco 1 (Convento San Francesco), Eboli (SA) | +39 0828 332684 | drm-cam.eboli@beniculturali.it

Museo archeologico di Pontecagnano
Domenica 26 settembre 2021, ore 9.00-19.30
GiOcaPicentia
Il Museo Archeologico di Pontecagnano partecipa anche quest’anno alle GEP con un ricco programma di attività destinato ad un ampio pubblico in linea con il tema generale “Patrimonio culturale: Tutti inclusi!”. La giornata di domenica 26 settembre sarà dedicata all’intrattenimento e al gioco divertente e istruttivo. Piccoli e grandi potranno dedicarsi al GiOcaPicentia, il megagioco dell’oca da pavimento che ripercorre con riferimenti e domande divertenti la lunga storia di Pontecagnano. La partecipazione è con il biglietto del museo, prenotazione facoltativa al tel. +39 089 848181.
Info: Via Lucania, Pontecagnano Faiano (SA) | +39 089 848181 | drm-cam.pontecagnano@beniculturali.it

BENEVENTO

Teatro Romano di Benevento
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.30-22.30: Apertura serale straordinaria | ore 20.30 e 21.30: “Una Commedia Divina”
Sabato 25 settembre, dalle 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso ore 22.00), il Teatro Romano di Benevento effettuerà un’apertura serale straordinaria con ingresso al costo simbolico di 1 euro. Il programma della serata prevede la messa in scena di “Una Commedia Divina” alle ore 20.30 e, in replica, alle ore 21.30. Il lavoro teatrale, scritto e diretto da Vincenzo De Matteo, è uno studio sulla Divina Commedia di Dante Alighieri per celebrare i 700 anni della sua morte: allestito in forma episodica dalla Compagnia Teatro Eidos con gli attori della Red Roger – Compagnia Teatrale, racconta i primi cinque Canti dell’Inferno dantesco, spaziando dal comico al drammatico per alleggerire i passaggi più complessi senza comprometterne la portata poetica e garantire una buona fruizione dell’evento. Gli attori Eugenio Delli Veneri, Pier Paolo Palma, Georgia de’ Conno, Miriana Viele e Vincenzo Franzese, l’uso di costumi, la scenografia leggera e un service audio video minimo, consentiranno al visitatore di essere guidato da Dante e Virgilio nelle tenebre, incontrando numerose anime dannate, nella suggestione del Teatro Romano di Benevento. La partecipazione è compresa nel biglietto ridotto del Teatro. È gradita la prenotazione ai numeri +39 0824 47213, +39 351 5331440.
Info: Piazza Caio Ponzio Telesino, Benevento | +39 0824 47213 | drm-cam.teatrobenevento@beniculturali.it

Teatro Romano di Benevento
Domenica 26 settembre 2021, ore 10.00-12.30
Teatro Romano di Benevento – Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!
Domenica 26 settembre il Teatro accoglierà i visitatori a suon di musica. È prevista, infatti, l’esibizione del Complesso Bandistico Città di Castelvenere, che a partire dalle ore 10.00 sfilerà a tempo di marce, lungo Corso Garibaldi, dalla Rocca dei Rettori fino al Teatro Romano, dove si esibirà in un programma di musica classica con l’intento di coinvolgere tutti i cittadini, includendo ogni fascia d’età, gruppi etnici, minoranze e persone con disabilità, nel rispetto del tema scelto quest’anno dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione per le Giornate europee del Patrimonio “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”. Alle 12.30, a conclusione dell’iniziativa, i visitatori potranno degustare prodotti enogastronomici tipici del territorio.
Info: Piazza Caio Ponzio Telesino, Benevento | +39 0824 47213 | drm-cam.teatrobenevento@beniculturali.it

AVELLINO

Museo del Palazzo della Dogana dei Grani
Sabato 25 settembre 2021, ore 19.30-22.30 | domenica 26 settembre 2021, ore 9.30-13.30
Patrimonio culturale: TUTTI inclusi! Apertura Straordinaria del museo e della mostra “La Dogana nella Dogana. Atripalda e Avellino: Dogane a confronto”
Sabato 25 e domenica 26 settembre il Museo del Palazzo della Dogana dei Grani di Atripalda effettuerà due aperture straordinarie: la sera di sabato, dalle 19.30 alle 22.30 con ultimo ingresso alle ore 22.00, la mattina di domenica dalle 9.30 alle 13.30 (ultimo ingresso ore 13.00). All’interno dell’edificio storico della Dogana dei Grani, il percorso museale recupera il racconto realizzato nel 1996 per presentare i frutti della ricerca archeologica del sito di Abellinum, che consente ancora oggi di far emergere le potenzialità narrative degli oggetti e dei contesti esposti, in un sapiente equilibrio tra informazione rigorosa e comunicazione coinvolgente, nel luogo corrispondente alla piazza principale della città, dove l’antica Dogana, posta all’incrocio di importanti vie di comunicazione tra la Puglia e Napoli, rappresenta ancora oggi il centro propulsore di iniziative culturali, di attività di studio e ricerca. In occasione dell’apertura sarà possibile visitare anche la mostra permanente “La Dogana nella Dogana. Atripalda e Avellino: Dogane a confronto”: attraverso le statue provenienti dalla facciata della Dogana di Avellino, devastata trent’anni fa circa da un terribile incendio e considerata una delle principali emergenze architettoniche del nucleo urbano antico, l’esposizione racconta la storia, ancora poco conosciuta, delle dogane di Atripalda e Avellino a partire dal periodo medievale. L’iniziativa, realizzata in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, è realizzata in collaborazione con la locale Pro Loco per la promozione di itinerari turistici alla scoperta dei principali beni culturali e luoghi della cultura del Comune di Atripalda, che comprendono anche gli scavi archeologici di Abellinum, gestiti dalla locale Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, e la Basilica di Sant’Ippolito con lo Specus Martyrum.
Info: Piazza Umberto I, Atripalda (AV) | +39 0825 626586 | drm-cam.atripalda@beniculturali.it

_________________________________
Direzione regionale Musei Campania – Ufficio Promozione, comunicazione e stampa
+39 0812294478 | drm-cam.comunicazione@beniculturali.it



condividi, invia, copia link, stampa (Instagram, Youtube e Snapchat non permettono condivisioni da url)

Allegati (1)

Ultimo aggiornamento

22 Settembre 2021, 14:48